venerdì 15 ottobre 2010

Un documentario sulla tragedia del 2 agosto 1980 dimostra come, fra gran parte dei giovani bolognesi, regni l'ignoranza su quello che successe quel giorno e di chi fu la colpa. Per più della metà degli intervistati l'esplosione fu causata dalle Brigate Rosse.

Ecco il trailer in anteprima del documentario "Un solo errore - Bologna, 2 agosto 1980": regia di Matteo Pasi, produzione dell'Associazione Pereira e Arcoiris Tv, con la collaborazione dei Modena City Ramblers. Il film sarà presentato il 21 ottobre alla Festa della storia, evento organizzato dall'università di Bologna.

4 commenti:

ventopiumoso ha detto...

si che roba. ma non mi stupisce

Jonathan Grass ha detto...

Son d'accordo in parte con Lucarelli, dato che quando i tg parlano di casi giudiziari, specie di casi di grande rilevanza, si preoccupano di tutto meno di dare eco al loro esito. Però quella ragazza che dice di non averlo ancora studiato ma che le piacerebbe sapere come è andata, ed è a un click da wikipedia o dalle fonti, è vergognosa.

Ernest ha detto...

il brutto è che non ci stupiamo quasi più
un saluto

il Ratto ha detto...

paasso spesso da bologna ed ogni volta alzo gli occhi per guardare quell'orologio.

almeno una volta all'anno i parenti delle vittime ed i lcomune organizzano una manifestazione per ricordare,
e c'è scritto "strage fascista",

come possono i ragazzi bolognesi confondere così i fascisti con i brigatisti?

ma almeno lo sanno chi ha vinto la guerra?

no,
perchè sennò non sono neppure in grado di capire di cosa stia parlando quel voltagiacchetta di pansa con i suoi libri!

 
Clicky Web Analytics