lunedì 2 marzo 2009

giovani d'oggi

Saranno i professori ad essere cattivi e malvagi simil-fascisti, sarà forse(?) una vergogna il fatto che sia tornato il voto in condotta, ma a voi non inquieta un po' il fatto che il 72% degli studenti delle superiori abbiano insufficienze al termine del primo quadrimestre, 34'000 dei quali in condotta?

O non è forse una significativa indicazione molto grave che qualcosa non sta funzionando per niente nel rapporto fra genitori e figli, famiglie e scuola, giovani e cultura?

3 commenti:

ratatouille ha detto...

in realtà almeno il 72% ha conseguito almeno una insufficienza,
tra le quali ci sono anche quelle della condotta,
non è che sono diventati tutti dei teppisti (fortunatamente?)
semmai finalmente gli insegnanti hanno preso il coraggio ed hanno deciso di dare dei voti meno generosi,
so per certo che molti insegnanti pur di non avere rompimenti di scatole, minacce e ricorsi preferiscono dare un sei
e via! un altro somaro pronto per la nostra società di beoti
ma dopo tanto "bullismo" forse si è capito che bene o male qualcuno le bastonate ai somari deve darle.

ho sentito commenti stupiti sul fatto che proprio nelle lingue straniere ci sono le maggiori carenze.
cazzo: se non sai parlare italiano come cazzo fai ad imparare l'inglese!

p.s.
per tacer del norvegese (e del gatto)

NoirPink - modello PANDEMONIUM ha detto...

E il voto in condotta dei politici quando viene pubblicato?

la Volpe ha detto...

grazie per la correzione Ratatouille

avevo frainteso una parte dell'articolo, ho corretto

credo che un grosso problema in Italia sia anche nel fatto di comprendere che si può dissentire dai professori e mantenere la propria individualità (senza essere leccapiedi) senza bisogno di essere maleducati (per non dir di peggio)

 
Clicky Web Analytics