martedì 28 aprile 2009

Uccide la fidanzata per gelosia poi si suicida sulla A1

POTENZA - Si è suicidato schiacciato dal rimorso di aver ucciso la fidanzata di 18 anni. Sull'autostrada A1, si è gettato sotto le auto. E' Bruno Condelli, il fidanzato trentaduenne di Grazia Gioviale la vittima dell'incidente stradale vicino a Cassino. Un'auto l'ha investito e un camion l'ha trascinato per un centinaio di metri sull'asfalto. Per i carabinieri è lui che qualche ora prima a Tito, un paesino in provincia di Potenza, ha ucciso la fidanzata al culmine di una lite nata per questioni di gelosia.

E' stato il proprietario dell'appartamento della ragazza ad avvertire con una telefonata la caserma dei carabinieri. Grazia Gioviale era stesa sul pavimento in una pozza di sangue colpita da numerose coltellate. Un colpo inferto alla gola era stato mortale. A lungo sono stati ascoltati i familiari e gli amici della ragazza. Solo il fidanzato era scomparso. Il suo appartamento era vuoto e nessuno sapeva dov'era andato. Una denuncia per irreperibilità è stata diffusa a tutte le stazioni di polizia e carabinieri della zona, finché, qualche ora
più tardi, la polizia stradale di Cassino ha telefonato ai carabinieri di Potenza annunciando che la persona che cercavano era morta sulla A1 in un incidente stradale.

Bruno Condelli era a bordo della sua auto, una Mercedes classe A. Aveva raggiunto Cassino inseguendo un percorso senza senso, spinto dal tormento che non l'aveva abbandonato da quando era uscito dalla casa della fidanzata. Ha tamponato un camion tedesco e dall'auto è sceso in preda ad una rabbia senza motivo. "Ho cercato di calmarlo - ha detto il camionista - ma non riuscivo a farlo ragionare. Si è gettato nel traffico e un'auto l'ha investito". Prima una macchina, poi una bisarca. E' morto sul colpo.

(28 aprile 2009)

3 commenti:

ratatouille ha detto...

anche a me la notizia ha fatto impressione,
anche perchè questi casisi vanno ripetendo,
ma perchè la pubblichi sul blog?
come esempio di orrore?

la Volpe ha detto...

originariamente il blog aveva esclusivamente fatti di cronaca nera, in particolar modo quelli di cui erano vittime le donne. non solo, ma riportavo solo cronaca senza alcun commento.

tutti i commenti politici e l'attualità erano sul mio blog personale, invece (Cosa fare a Bergen).

poi ho pensato che gli orrori della politica andassero meglio qui.

ratatouille ha detto...

ah, ecco.

magari mettiamoci anche un link al sito di forza italia così uno trova da solo un po' tutti gli orrori della politica.
:)

 
Clicky Web Analytics